THUYA

Thuya occidentalis appartiene alla famiglia delle Cupressacee. La TM è preparata dai ramoscelli giovani raccolti in primavera e contiene tannini, oli essenziali e flavonoidi. Le sue manifestazioni cliniche corrispondono all’adattamento ad uno stile di vita tipico delle società moderne (sedentarietà, alimentazione iperproteica e ipercalorica, eccesso di farmaci…)

Principali indicazioni
Imbibizione cellulitica dei tessuti, infiltrazione e infezione delle mucose respiratorie (tonsilliti, bronchiti, rinofaringiti, politrattate), genitourinarie (conseguenze di blenorragie o uretriti banali, polipi della vescica, fibromi, cisti ovariche, ipertrofia prostatica, leucorree), cutanee (verruche papillomi, condilomi da Hpv, acne giovanile), allergie ritardate (asma, eczema), nevralgie, tendenza alla depressione secondaria.

Modalità
Insorgenza lenta, insidiosa, progressiva delle manifestazioni della malattia. Nevralgie insopportabili, sensazione di borborigmi simili a corpi estranei nel ventre, secrezioni giallo-verdastre, sudori dall’odore di porro cotto, idee fisse, tendenza alla depressione.
I sintomi peggiorano con l’umidità e il freddo, intorno alle 3 e alle 15, con le vaccinazioni e i cortisonici, col tè e con le cipolle.
Migliorano col caldo secco e con la sudorazione.

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This