La menopausa è una fase fisiologica della vita di una donna. Normalmente si verifica tra i 45 e i 55 anni, ma ci sono eccezioni in un senso e nell’altro. Si inizia con una irregolarità nei cicli mestruali, poi questi scompaiono. Si può dire di aver raggiunto il traguardo quando non si hanno più mestruazioni da un anno.
La menopausa può essere emotivamente difficile perché rimette in discussione attributi e  capacità che sino a quel momento davano identità alla donna. Obbliga a un cambiamento e questo può originare un certo disagio. La donna ha la necessità di riconoscere la nuova sé stessa per una differente tappa della propria vita piena di potenzialità: nè migliori nè peggiori, solo diverse. E’ una fase della vita in cui, concluso il compito di madre ed educatrice, ha molto più’ tempo per sé stessa e per la vita di coppia. La menopausa apre un nuovo cammino che la donna può percorrere scoprendo mondi nuovi e arricchenti che forse prima ignorava. Anche la vita sessuale può essere vissuta con pienezza e senza rischi.

Una donna in menopausa prima o poi si domanda se è ancora desiderabile e se è ancora importante. E’ proprio questa autosvalutazione che si potrebbe tradurre a livello biologico in osteoporosi. Anche le note vampate potrebbero avere una spiegazione in questi termini. La vampata porta ad un aumento temporaneo della temperatura. Ci sarebbe la voglia di spogliarsi quindi, in modo inconscio, la voglia di attirare l’attenzione. Inoltre anche i cambiamenti di rimodellamento fisico possono avere una origine biologica inconscia per rendersi desiderabili. Nella società primitiva la donna piaciuta era quella con i fianchi larghi. Perciò il fisico si rimodella, anche se non viviamo più nelle caverne! Come abbiamo visto questi sono solo alcuni dei fattori che possono trasformare una normale fase della vita in malattia. Quindi prima di tutto è necessario rendersi consapevoli che è il passaggio dalla capacità di procreare a quello di essere creative! Infatti a questa epoca solitamente i figli sono abbastanza grandi quindi la disponibilità di tempo libero aumenta. Si dovrebbe esser diventate anche abbastanza sagge quindi riuscire a fare una scelta tra ciò che piace e ciò che non piace.

I rimedi omeopatici che propongo qui di seguito hanno semplicemente lo scopo di alleviare alcuni dei sintomi che possono “avvelenare” questa nuova fase della vita. Sono amici che, tenendoci per mano, ci aiutano a superare i primi momenti difficili. Dopo tocca a noi donne “sagge” trovare il giusto equilibrio e consapevolezza.

Menopausa: omeopatia in aiuto

Sepia 

Menopausa: la donna cambia, l’omeopatia l’aiuta

Sepia è un grandissimo rimedio quando con la menopausa una donna perde la vitalità.

Da essere calmo e gentile prima della menopausa, diventa molto irritabile e non è in grado di mostrare affetto verso i membri della famiglia. Non ha voglia di incontrare gli amici e ha nessun interesse per le attività quotidiane. Questa donna vede tutto nero, come se la realtà fosse stata oscurata dal nero di seppia. Si sente stanca facilmente. Può avere sensazione di calore in varie parti del corpo, e si può presentare anche sudorazione. Ha una avversione per il sesso. Può presentarsi anche un prolasso uterino. Oppure avere solo la sensazione che questo organo cada ed anche mal di schiena. Possiamo avere anche perdita di capelli.

In questo caso assumere Sepia 15CH, 5 granuli per 2 volte al giorno potrebbe rischiarare l’orizzonte di questa donna.

Lachesis

Menopausa: la donna cambia, l’omeopatia l’aiuta

Lachesis è il rimedio della vampata di calore improvvisa e che fa impazzire. Questa donna tenderà ad aprire gli indumenti soprattutto intorno al collo o in vita perché le sembra di soffocare. L’umore è “velenoso” come il morso del serpente Lachesis. Può parlare moltissimo, ma sempre con un certo nervosismo. Si può avere anche mal di testa soprattutto a sinistra. E’ la donna che non sopporta più la routine quotidiana. Si potrebbe aiutare il superamento di questa fase assumendo 5 granuli di Lachesis alla 15CH per due volte al giorno.

Amyl nitrosum

Amyl nitrosum è il farmaco della vampata improvvisa e violenta. La sensazione di calore e la sudorazione successiva sono soprattutto nella parte superiore del corpo. Le vampate possono scatenarsi alla minima emozione. Si ha anche la sensazione di intensa tachicardia. Inoltre tutto questo può essere accompagnato da un forte mal di testa con sensazione che la testa scoppi. Le donne con questi sintomatologia potrebbero assumere Amyl nitrosum 9CH, 5 granuli per tre volte al giorno.

Ignatia

Ignatia è adatto alle donne che hanno sbalzi di umore. Passano dal pianto al riso improvvisamente. Spesso hanno anche altre manifestazioni come sospiri, sensazione di bolo in gola. Il mal di testa è simile ad un chiodo conficcato in testa. Tendenzialmente la donna che avrebbe necessità di Ignatia è depressa e ansiosa.

In questi casi sarebbe utile assumere Ignatia 30CH, 5 granuli al giorno.

Graphites

Graphites risulta utile quando le vampate si presentano soprattutto di notte. Il calore obbliga a togliere le coperte. La sudorazione abbondante costringe ad un cambio di biancheria. a parte questi episodi la donna sensibile a Graphites è tendenzialmente freddolosa, costipata, con tendenza all’obesità. E’ tendenzialmente indecisa e facile al pianto. In questi casi potrebbe essere d’aiuto assumere 5 granuli di Graphites 15CH per due volte al giorno.

Sanguinaria canadiensis

Sanguinaria è il rimedio tipico delle vampate che arrossano il viso e le orecchie. Altro sintomo che può essere presente è cefalea congestizia. In questo caso sarebbe opportuno prendere 5 granuli alla 15CH per due volte al giorno.

Bryonia

Bryonia è un grandissimo aiuto per la secchezza vaginale che si può manifestare in menopausa. Questa condizione può diventare molto frustrante per una una donna poiché non riesce più ad avere rapporti sessuali a causa del dolore che viene percepito. Naturalmente questa situazione deprime e si accentua il sintomo. Inoltre la menopausa può essere accompagnata anche da secchezza oculare occhio secco e dolori articolari. Bryonia è utile proprio in questi casi. Il consiglio sarebbe quello di prenderne 5 granuli alla 9CH per tre volte al giorno.

Pin It on Pinterest

Share This