Cellulite è un inestetismo tipicamente femminile.

E’ dovuta ad una ipertrofia dei componenti connettivi e adiposi dei tessuti sottocutanei. Si manifesta prevalentemente su  fianchi, glutei e cosce. Compare dopo la pubertà e tendenzialmente peggiora. Appare così la classica buccia d’arancia. La cellulite spesso è accompagnata da gambe gonfie  e stanchezza causate dalla stasi venosa.

Cause

Le cause della cellulite sono molte. Abbiamo fattori genetici, costituzionali, vascolari, ormonali e metabolici. Anche l’uso di alcuni farmaci ormonali, come la pillola anticoncezionale, aumenta la predisposizione. La cellulite non è presente esclusivamente sui fisici in sovrappeso. Alcune donne, pur essendo molto magre presentano comunque questo aspetto.

Sembra infatti che la presenza di questo inestetismo sia legato psicologicamente alla eccessiva preoccupazione per il giudizio altrui sul proprio operato.

Inoltre in questi casi ci sono problemi di tipo circolatorio. Infatti un ricambio scorretto porta ad accumulo di sostanze tossiche che per essere neutralizzate vengono “impacchettate” nell’adipe.

Ovviamente anche l’alimentazione scorretta contribuisce all’aumento della buccia d’arancia. Inoltre, secondo la medicina tradizionale cinese, sulle gambe passano vari meridiani. Incontriamo Fegato e Vescica biliare, Milza-Pancreas e Stomaco, Rene e Vescica urinaria. Quindi una corretta depurazione del fegato può migliorare l’aspetto estetico delle nostre gambe.

Tipologie della cellulite

Le tipologie della cellulite possono essere diverse. Possiamo vedere una cellulite compatta se il tessuto muscolare è tonico. Cellulite edematosa se ci sono grossi problemi circolatori ed una cellulite flaccida se il tessuto sottostante non è tonico.

Cura naturale della cellulite

La cura naturale della cellulite si può avvalere di moltissimi strumenti. Prima di tutto è necessario fare una corretta attività fisica per riattivare la circolazione, favorire la tonicità dei tessuti e “stirare” i meridiani di MTC che abbiamo citato prima.

Inoltre possiamo usare farmaci omeopatici, fitoterapici, sali di schussler. Ma tratteremo questi argomenti in altri articoli.

Ricetta crema anticellulite

Oggi mi piacerebbe parlare di come possa essere semplice ed efficace creare una crema a base di olii essenziali e Fiori di Bach per il trattamento della cellulite.

L’utilizzo dei fiori di Bach per uso esterno, cioè non per bocca, nasce da una intuizione del dott. Ricardo Orozco.

Egli sostiene che con questo modo di utilizzare i fiori non ci si chiede perchè avviene un determinato evento. Ma ci si basa sul come si manifesta. In base a questo si sceglie il fiore da utilizzare.

Partiamo dalla scelta della crema. Si può usare una qualunque crema base oppure una crema anticellulite. Naturalmente in questa scelta sarebbe meglio prediligere creme con pochi ingredienti e possibilmente biologici.

Prendiamo circa 100ml di questa crema.

4 gocce di ogni fiore di Bach.

2 gocce di ogni olio essenziale

Fiori di Bach

Per la nostra crema anticellulite useremo 4 fiori che hanno le caratteristiche adatte alla manifestazione della cellulite.

Chicory

Chicory, il fiore della cicoria, è di aiuto per lasciare andare. Infatti la cellulite si manifesta come un trattenere acqua e lipidi all’interno delle cellule.

Crab Apple

Crab apple, il fiore del melo selvatico è il fiore della depurazione. Crab Apple serve a

ripulire qualunque parte del corpo ritenuta “inquinata”. Quindi ci libera della tanto odiata cellulite!

Willow

Willow è il fiore del salice piangente. Willow va a lavorare sulla ritenzione cronica dei liquidi. la cellulite infatti non è una condizione acuta, ma una condizione cronica, che si stratifica nel tempo.

Olio essenziale

In base alla condizione di partenza possiamo usare olii essenziali più adatti al drenaggio dei liquidi. Oppure più adatti a riscaldare la zona che ha perso vitalità.

Cellulite: crema con fiori di Bach e olio essenziale

fig. 1

Se vediamo una cellulite molto edematosa (fig.1), eventualmente anche con caviglie gonfie allora useremo un mix i olii essenziali drenanti. Tra questi possiamo trovare:

Olio essenziale di Ginepro che stimola la circolazione linfatica e attiva la circolazione sanguigna. Inoltre stimola anche la diuresi, quindi elimina i liquidi in eccesso.

Olio essenziale di Cipresso.  Riattiva la circolazione venosa decongestionando il sistema venoso-linfatico. Inoltre fa da vasocostrittore quindi trova utilizzo anche per le vene varicose.

Olio essenziale di Finocchio. Ha proprietà diuretiche quindi molto utile in caso di ritenzione idrica.

Cellulite: crema con fiori di Bach e olio essenziale

fig.2

Se invece ci troviamo di fronte ad una cellulite più distribuita anche sui fianchi (fig.2) ed eventualmente anche sull’addome, meglio usare essenze riscaldanti.

Olio essenziale di zenzero. Stimola la circolazione e genera calore sulla parte che può essere “congelata” nel suo stato di ritenzione.

Olio essenziale di cannella. Ha proprietà stimolanti, anche sulla circolazione, e riscaldanti. Infatti insieme all’olio essenziale di zenzero servono proprio a “riscaldare e asciugare” il meridiano di milza-pancreas. Questo, per la MTC, ha un effetto anti ritenzione idrica.

Olio essenziale di limone. Ha azione di linfodrenaggio e migliora il microcircolo rimuovendo quindi le tossine imprigionate nella cellulite.

 

 

Pin It on Pinterest

Share This