Trauma, dolori muscolari e omeopatia

Il trauma rappresenta l’imprevisto nella vita quotidiana di ognuno di noi.

E’ quell’evento che ci impedisce, anche solo temporaneamente di continuare a svolgere le nostre attività abituali. Naturalmente non è mai gradito, ma può darci l’occasione di fermarci a guardare la nostra vita da una diversa angolazione.  Cadute, piccole fratture, contusioni, lividi ed ematomi sono i traumatismi più frequenti. L’omeopatia ci offre la possibilità di gestire la guarigione in maniera più fisiologica.

Naturalmente è importante capire l’entità e la natura del trauma attraverso una visita medica.

L’omeopatia se usata in maniera tempestiva, da sola o in accompagnamento alle terapie farmacologiche  allopatiche, può accelerare la guarigione, diminuire le complicanze e gestire la paura.

L’omeopatia ha un’azione rapida ed efficace. Tiene conto della natura del tessuto leso, delle caratteristiche peculiari del dolore. Inoltre il trattamento omeopatico contribuisce attivamente alla rigenerazione dei tessuti danneggiati dal trauma.

Trauma

I traumi si manifestano sempre con un danno tessutale più o meno grave e dolore. L’arnica montana è il farmaco principe dei traumi.

Arnica montan 

Arnica funziona sempre in caso di trauma. L’arnica omeopatica  si utilizza in granuli, gocce, crema. Arnica è in grado di ridurre il dolore, l’edema che si manifesta dopo un trauma, e protegge i vasi sanguigni quindi riduce il sanguinamento.

A volte si va incontro ad un “trauma annunciato” come nel caso di interventi chirurgici o estrazioni dentarie. In questi casi si può utilizzare Arnica 200 CH in dose. Una dose il giorno prima dell’intervento e una dose dopo averlo subito.

Arnica si occupa del trauma a qualunque livello. Infatti in caso di evento improvviso, una caduta, un incidente ecc sarebbe estremamente efficace poter assumere appena possibile una dose di arnica alla 30CH o 200CH. Questo minimizza subito sia i danni fisici che l’effetto dello shock a livello mentale ed emotivo. Quando l’incidente lascia conseguenze dolorose o ematomi si potrebbe assumere arnica granuli alla 9CH, 5 granuli per 3-4 volte al giorno.

Apis mellifica

Apis è il medicinale più utile in caso di gonfiore. In tutti quei casi come distorsione della caviglia, trauma al ginocchio ecc in cui si mette il ghiaccio per ridurre il gonfiore e il dolore si potrebbe migliorare la situazione utilizzando anche Apis. I granuli di Apis hanno un’azione molto rapida e potente ma il loro effetto si esaurisce presto . Quindi ha senso assumerli solo nelle prima ore dopo il trauma. In questi casi, insieme all’applicazione del ghiaccio, si potrebbe prendere Apis 15CH, 5 granuli ogni 15 minuti per un paio di ore.

Ledum palustre

Ledum è il farmaco omeopatico per i traumi dell’occhio. Capita che una caduta fatta con gli occhiali sul naso o una gomitata presa durante una partita di basket provochino un “occhio nero”. In questi casi risulterebbe utile l’utilizzo di granuli di Ledum 9CH. Si potrebbero assumere 5 granuli per 3 volte al giorno.

Dopo il trauma

Cuprum metallicum

Cuprum è il medicinale omeopatico che rilassa la muscolatura liscia o striata. Quindi, in caso di dolore muscolare, stiramento, contrattura si potrebbe utilizzare questo rimedio in granuli. Quindi insieme ad un impacco caldo si potrebbe prendere Cuprum 9CH, 5 granuli per 4-5 volte al giorno.

Bryonia

Bryonia alba è il farmaco omeopatico da utilizzare in caso di articolazione gonfia. Spesso segue la somministrazione di Apis che è il farmaco delle prime ore. Bryonia si utilizza in caso di dolore che peggiora con il minimo movimento e si utilizza anche per un tempo lungo. Qualora il trauma abbia provocato gonfiore articolare e la necessità dell’immobilità, insieme al tutore messo al pronto soccorso si potrebbe assumere Bryonia 9CH, 5 granuli per 3 volte al giorno.

Ruta 

Ruta graveolens è il farmaco omeopatico che cura i tendini e i legamenti stirati. Quindi per le distorsioni, lussazioni ecc si potrebbe utilizzare Ruta 9CH per 3 volte al giorno fino a guarigione. E non bisogna dimenticare che Ruta è anche il farmaco del dolore da trauma al sacro. Questo della coccigodinia è un dolore particolare, continuo, che a volte toglie anche il fiato. in questi casi si potrebbe utilizzare Ruta 15CH, 5 granuli per 3 volte al giorno.

Hamamelis

Hamamelis virginiana è il rimedio delle ecchimosi, dei lividi. Quindi potrebbe essere utilizzata insieme e anche dopo Arnica, per aiutare il riassorbimento dell’ematoma. Hamamelis è estremamente utile anche nei traumi dell’occhio. Quindi, insieme e dopo Ledum, per gestire l’emorragia sottocongiuntivale. In questi casi si potrebbe utilizzare Hamamelis 5CH, 5 granuli per 3 volte al giorno.

Hypericum

Hypericum perforatum risulta estremamente utile nei traumi delle terminazioni nervose. Quando un dito rimane schiacciato nella portiera dell’auto, o sotto il colpo del martello, dopo che il medico del pronto soccorso l’ha medicato ed eventualmente ricucito, può manifestarsi dolore. Se questo va dalla periferia verso il centro, è a fitte, e sembra seguire un percorso lineare, si potrebbe assumere Hypericum 15 o 30 CH, mattina e sera.

Fratture ossee

Le fratture ossee sono abbastanza frequenti e possono essere più o meno gravi. Naturalmente in caso di frattura ossea  la zona interessata viene sempre immobilizzata per dare la possibilità alle parti coinvolte di saldarsi insieme. Siccome questi tipi di immobilizzazione non sono mai graditi, si può cercare nell’omeopatia un aiuto per accelerare il processo.

Symphytum

Symphytum officinale è un medicinale omeopatico utile per consentire il consolidamento delle fratture ossee. In questi casi potrebbe essere assunto a bassa diluizione, 5CH, 5 granuli mattina e sera.

Calcarea phosphorica

Calcarea phosphorica completa l’azione di Symphytum. Potrebbe essere assunta 5 granuli alla 9CH mattina e sera insieme a Symphytum.

Trauma, dolori muscolari e omeopatiaScarica articolo in formato PDF
 

Author: Manuela Succi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*