Mangiato troppo a Natale rimedi naturali?

This post is also available in: enEnglish (Inglese)

Mangiato troppo a Natale? Questo periodo è caratterizzato da un eccesso alimentare e…alcolico! Cene tra colleghi, associazioni varie, pranzi con  parenti. E questo sarebbe quasi nulla, ma c’è tutta una serie di gadget alimentari (panettone, pandoro, cioccolatini ecc) che ci vengono proposti in ogni luogo. Quindi, a gennaio ci occuperemo di “smaltimento curve accumulate”, ora cerchiamo di gestire al meglio i problemi digestivi che si possono presentare nell’immediato.

Mangiato troppo

Eccovi un piccolo kit di sopravvivenza per gli stravizi alimentari di questi giorni.

Nux vomica

Nux vomica direi che è il rimedio principe delle maratone alimentari tipiche del periodo.  Pasto con cibo ricco, vino, caffè, ammazza caffè ecc. Voi avete partecipato animatamente. Però ora  vi sentite la testa pesante, sonnolenza, acidità, gonfiore avete mangiato troppo ! Il mio consiglio è quello di  provare a migliorare lo stato prendendo 5 granuli di Nux Vomica 5CH ogni ora fino a quando non state meglio.

Lycopodium clavatum

Mangiato troppo a Natale rimedi naturali?

persona che allenta la cintura dei pantaloni

Lycopodium é il rimedio della digestione lenta. Mi siedo a tavola, ho una gran fame ma dopo tre bocconi sono pieno. Devo allargare la cintura, faccio rutti acidi che non migliorano il mio gonfiore. Nonostante tutto questo fastidio non resisto e mangio il dolce! Direi che queste sono le condizioni ideali per l’utilizzo di Lycopodium. Se so già che accadrà così posso prenderlo anche prima di partecipare al pranzo. Oppure lo assumo dopo, 5 granuli alla 5CH ogni ora fino a miglioramento.

Anacardium orientale

Mangiato troppo a Natale rimedi naturali?

lacrima di coccodrillo

Anacardium è il rimedio delle lacrime di coccodrillo. Ho mangiato troppo, ma non riesco a resistere. Il pranzo è finito ma io continuo a “spiluccare” l’uva, le noccioline, i pezzetti di pandoro, insomma tutto ciò che è ancora sulla tavola. Naturalmente tutto questo mi genera un grande peso sullo stomaco o mal di testa.  Paradossalmente tutto questo  sembra migliorare mangiando! Consiglierei di assumere Anacardium 9CH, 5 granuli  per 3 volte al giorno in tutte le occasioni di feste alimentari.

Oltre che all’omeopatia possiamo utilizzare la fitoterapia per dare aiuto al nostro sistema digerente.

Finocchio

Finocchio o Foeniculum vulgare è una pianta selvatica ricca di olii essenziali. A volte viene usata per cucinare perché da un aroma caratteristico. Ma, saggezza popolare, ha la capacità di favorire la digestione se abbiamo mangiato troppo. Infatti il finocchio contiene delle sostanze che hanno la capacità di diminuire la produzione di gas intestinali, li fanno espellere più velocemente e rilassano le pareti dell’intestino.

Il finocchio lo possiamo trovare in capsule, tisana o tintura madre. Quindi mezz’ora dopo il pasto vi consiglierei di bere una bella tazza di tisana calda o di prendere 30 gocce di tintura madre.

Menta

Mangiato troppo a Natale rimedi naturali?

tisana calda di finocchio o menta

Mentha piperita è una pianta utilizzata in moltissimi ambiti per il suo aroma. Infatti trova impiego in cucina, nei dentifrici, nelle caramelle. Per il nostro scopo noi invece sfruttiamo la capacità della menta di diminuire la produzione di gas, togliere il senso di nausea e rilassare le pareti dello stomaco. La menta la troviamo in commercio come tintura madre, capsule e anche in tisana. Normalmente però in questa ultima forma la troviamo associata ad altre piante che ne aumentano l’effetto. Se la vogliamo provare in tintura madre potremmo prenderne 30 gocce in acqua subito dopo il pasto.

Genziana

Mangiato troppo a Natale rimedi naturali?

liquore di genziana

Gentiana lutea è una pianta che cresce in montagna e attualmente è anche una specie protetta. È un vero “idraulico liquido” molto utile se abbiamo mangiato troppo. Infatti potremmo usarla già prima del pasto. Il suo sapore amaro stimola alcuni “pulsanti” che abbiamo in bocca i quali stimolano la produzione di succo gastrico. In questo modo la digestione, soprattutto dei grassi, migliora. Per lo stesso motivo aumenta anche la produzione di bile e il movimento del duodeno. Questa azione somiglia al lavoro della lavastoviglie sui piatti unti. La bile è il detersivo, il movimento del duodeno è come il passaggio dell’acqua. Quindi se assumiamo 30 gocce di tintura madre di genziana prima del pasto e 30 subito dopo il lavoro del nostro sistema digerente sarà favorito. Se invece non la prendo prima ma solo dopo posso prenderne 30 gocce ogni 2 ore per un paio di volte.

 

 

Author: Manuela Succi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*