Le macchie della pelle sono una modificazione circoscritta del normale colorito cutaneo.

Il normale colorito della pelle dipende da tre sostanze. La principale è la melanina, responsabile principale del colore della pelle. L’emoglobina invece ci da il colorito roseo, il colore della salute. Mentre i carotenoidi sono pigmenti gialli di origine vegetale che si possono accumulare nell’epidermide e nel tessuto sottocutaneo.

Le macchie della pelle sono sempre causate da una scorretta distribuzione della melanina. Alcune volte sono i melanociti (cellule della pelle che la producono) che ne producono troppa. Oppure in certe zone si localizzano troppi melanociti.

Cause delle macchie della pelle

Stop alle macchie della pelle con l'omeopatia

Le cause possono essere genetiche o ambientali. La melanina è una sostanza indispensabile alla protezione della pelle dal sole. In base alla nostra genetica e come viviamo ne produciamo in quantità diverse. Le popolazioni che vivono in zone più assolate hanno la pelle più scura. L’organismo umano si è adattato alla situazione ambientale.

Se sulla pelle sono presenti cicatrici, anche dovute all’acne, qui tenderà ad accumularsi più melanina. E’ un modo di proteggere la la lesione sottostante, ma purtroppo genera una brutta macchia!

Gli squilibri ormonali possono determinare la comparsa di macchie della pelle. Questo avviene più frequentemente nelle donne. Durante la gravidanza, durante la menopausa o in altri momenti in cui si sbilanciano gli estrogeni e il progesterone la pelle può macchiarsi se esposta al sole.

Anche alcuni farmaci possono causare macchie della pelle. I principali imputati sono i contraccettivi orali. Infatti questi farmaci sono composti da estrogeni e progestinici, gli ormoni femminili. Ci sono anche altri farmaci imputati, come alcuni antibiotici, antidepressivi, diuretici e altri. Naturalmente le macchie compaiono solo se ci si espone al sole.

Comunque anche l’esposizione al sole selvaggia può favorire la comparsa di macchie brune.

Qualora ci si trovi con questo problema è sempre bene mostrare la pelle ad un dermatologo. Il medico sarà anche in grado di determinare se la macchia è profonda oppure no. Normalmente quelle marroni o nere sono più superficiali, mentre quelle più grigio bluastre sono più profonde.

Anche lo stress e la mancanza di sonno provocano squilibri ormonali poichè disturbano l’orologio biologico  possono favorire la comparsa delle macchie cutanee.

Come curare le macchie della pelle con l’omeopatia

La cura delle macchie della pelle prevede l’uso di filtri solari. Solo con una adeguata protezione si può evitare il formarsi o l’accentuarsi di queste. Le pelli più chiare hanno bisogno di protezione per non bruciarsi, mentre quelle più scure sono maggiormente soggette a macchie.

Esistono molti trattamenti topici per eliminare le macchie. Si possono usare laser, azoto liquido e acidi più o meno concentrati. Ma in tutti questi casi è sempre bene farsi consigliare dal medico poiché sbagliare trattamento può portare a peggiorare il problema.

Sarebbe consigliabile anche l’assunzione di integratori specifici per la pelle. Questi spesso contengono sostanze antiossidanti (tra cui Omega 3) e che favoriscono il ripristino della corretta idratazione cutanea.

Attraverso l’omeopatia invece possiamo lavorare dall’interno per prevenire e far scomparire le macchie della pelle.

Vediamo insieme quali rimedi possiamo usare.

Sepia

Sepia officinalis è utile nei casi di macchie da squilibrio ormonale. Quindi particolarmente utile quando queste si verificano dopo una gravidanza o in menopausa.link Le macchie in questo caso si presentano ad “ali di farfalla”. Le zone inscurite sono abbastanze simmetriche. Guance, sella del naso, fronte e intorno agli occhi. In questo caso sarebbe opportuno assumere Sepia 15CH, 5 granuli una volta al giorno.

Pulsatilla

Pulsatilla è utile nella pigmentazione di donne che hanno anche irregolarità mestruali. Qui le macchie sono piccole e spesso associate a lentiggini. Si consiglia di usare Pulsatilla 15CH, 5 granuli una volta al giorno.

Berberis

Berberis risulta efficace nelle macchie che restano come cicatrici di acne. link Questo infatti è un farmaco usato anche nelle macchie cutanee maschili. Berberis in medicina omeopatica è usato anche come drenante di fegato e reni. Il consiglio è quello di usare la diluizione 5CH, 5 granuli una volta al giorno.

Lachesis

Lachesis mutus è un rimedio molto usato per i disturbi della menopausa. link E qui ci torna utile quando le macchie sul viso si presentano una colorazione viola scuro o blu-nero. In questo caso il consiglio è quello di usare una diluizione 9CH, 5 granuli  una volta al giorno.

Thuya

Thuya occidentalis è un rimedio estremamente utile quando le macchie appaiono rotondeggianti e sparse non solo sul viso, ma anche su mani e braccia. In questi casi si potrebbe usare Thuya alla 9CH, 5 granuli una volta al giorno.

 

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi