L’orologio biologico: vincere in bellezza

This post is also available in: enEnglish (Inglese)

L’orologio biologico scandisce la nostra giornata.L’uomo moderno è sempre più lontano dai ritmi naturali. La sua attività non segue più il ciclo solare e delle stagioni. In realtà tutti gli esseri viventi sono guidati dai ritmi biologici dettati  dai cambiamenti di luce e del buio.

L'orologio biologico: vincere in bellezzaL'orologio biologico: vincere in bellezza

 

La cronobiologia si occupa di come cambia il nostro corpo nel corso delle 24 ore. I nostri orologi interni regolano la temperatura corporea, la pressione sanguigna, la produzione degli ormoni, la capacità di concentrazione, l’appetito. Questi processi seguono un ritmo di circa 24 ore chiamato  ritmo circadiano. L’alternanza delle fasi di sonno-veglia influisce sul volume dell’urina prodotta, sui valori proteici, sugli elettroliti e sui livelli ormonali. Ogni cosa ha il suo tempo, il nostro corpo ha un orologio tutto speciale. La mattina per esempio il livello di insulina è il più basso nelle 24 ore ma sulle ore 12-12:30 funziona meglio il nostro sistema digerente. La temperatura corporea si alza la mattina per stimolare l’attività cerebrale e si abbassa la sera inducendo il rilassamento. I livelli di cortisolo si alzano la mattina per darci l’energia necessaria a svolgere tutte le nostre attività. A regolare il “ticchettio” del nostro orologio biologico interno è un gruppo di cellule cerebrali situato nell’ipotalamo, detto nucleo soprachiasmatico.Le informazioni sulla luce esterna  arrivano attraverso cellule fotosensibili presenti sulla retina. Queste informazioni hanno ricadute a cascata sugli “orologi interni” degli altri organi. In base a questo orologio vari momenti del giorno possono risultare favorevoli più degli  altri per svolgere  certe funzioni per ottenere i migliori risultati per esempio da una dieta. Tanti nutrizionisti e sportivi si sono accorti che il nostro corpo è più ricettivo verso certi nutrienti in certe fasce orarie. Quindi in una dieta  non è solo importante cosa mangi ma anche quando lo mangi. L’orario di assunzione di certe medicine ha una grande importanza nel successo della terapia. La pelle non fa eccezione, è  guidata dall’ orologio interno.

Trattamenti di bellezza con orologio in mano

I ritmi giorno/notte influenzano comportamento della pelle nell’arco di 24 ore. E’ utile  conoscere l’orologio biologico della pelle per intervenire con il prodotto giusto al  momento giusto. Ottimizzare le funzioni naturali della cute serve ad ottenere il massimo della sua bellezza. I ricercatori sono riusciti ad individuare i geni orologio (clock gene). Alcuni di questi sono più attivi di notte, altri di giorno. Utilizzando i prodotti giusti nella giusta fascia oraria si ottengono risultati cosmetici migliori. La cronobiologia ci suggerisce le ottimali fasce orarie per l’uso di determinati cosmetici. Quindi per avere una bella pelle è importante sia scegliere i prodotti giusti che applicarli al momento giusto.

Percorriamo insieme l’attività della pelle nelle 24 ore

L’orologio biologico della mattina

ore 5-7

La pelle “si sveglia” piano, lavorando in modo lento. La microcircolazione è ridotta, le pelle è gonfia assorbe poco e riceve poco. Ha appena finito l’intenso lavoro di rigenerazione notturna. E’ importante fare una buona detersione per rimuovere tutte le cellule che si sono sfaldate nell’intenso lavoro rigenerante notturno. E’ pallida e applichiamo  più fondotinta del necessario e troppo fard per colorare le guance.

ore 7-13

Con il passare delle ore aumenta la temperatura corporea. L’orologio biologico stimola il risveglio ed aumenta la circolazione sanguigna. Verso le 10 la pelle è  bella e luminosa. Si mostra turgida ed elastica. In queste ore si alza il  livello di cortisolo e si abbassano le difese immunitarie. La pelle quindi sarebbe più vulnerabile a virus, batteri e funghi. Ma il corpo è saggio e la protegge aumentando l’adesione cellulare dello strato corneo (fortifica la barriera) e aumentando la produzione di sebo. Questo diminuisce la tenuta del make up ma svolge una importante funzione protettiva e batteriostatica. La massima produzione si verifica tra le ore 11 e 13. Quindi in questo periodo è buona norma ritoccare il make up. Il trucco fatto nel pomeriggio naturalmente resisterà più a lungo.

Prodotti adatti a questo orario

Durante il giorno la pelle è esposta a tantissimi rischi ambientali. Sole, vento, inquinamento, radicali liberi  possono danneggiare  le delicate cellule della nostra cute. Per quello durante giorno dobbiamo proteggere la nostra pelle. Ci vengono in aiuto:

– creme con protezione solare,

– i cosmetici che contengono antiossidanti tipo le vitamine A E C. Contrastano la produzione dei  radicali liberi responsabili della rottura delle fibre del collagene aumentando la formazione di rughe

– creme idratanti che contengono le sostanze che impediscono l’evaporazione dell’acqua dall’epidermide formando un film protettivo.

L’orologio biologico del pomeriggio

ore 14-18

Nel primo pomeriggio l’orologio biologico stimola la produzione la produzione di endorfine (sostanze che diminuiscono la percezione del dolore e che rendono più euforici) Quindi è il momento migliore per fare i trattamenti dolorosi tipo laser, epilazione, ceretta, iniezioni di filler. L’orario migliore per fare trattamenti di aromaterapia o scegliere un profumo è tra le 17 e le 18.  Dopo questo orario aumenta la microcircolazione e la pelle comincia a prepararsi per il suo intensivo lavoro notturno.

 

L’orologio biologico della sera e notte

ore 21-1

Con calare del sole la nostra pelle comincia in modo fisiologico ad esfoliarsi.  E’ il momento della rigenerazione. Dalle 21 in poi fino le 5-6 di mattina le cellule del nostro corpo e della nostra pelle diventano molto attive. Durante il sonno cala la temperatura corporea. Aumenta la produzione dell’ormone della crescita (GH)  che stimola la proliferazione cellulare.

Questo è l’orario giusto per fare una pulizia profonda. Possiamo utilizzare peeling a base di alfa e beta idrossiacidi che aiutano la fisiologica esfoliazione. In questo momento possiamo anche fare qualche esercizio di ginnastica facciale . Sicuramente aiuta la pelle a tonificarsi e la prepara a ricevere i trattamenti cosmetici notturni.

ore 1-3

In questo intervallo orario abbiamo il picco massimo di produzione di GH. Quindi anche il massimo rinnovamento della pelle. L’orologio biologico dice che è il tempo del sonno più profondo. E, per la Medicina Tradizionale Cinese, è l’orario del fegato cioè della primavera, del nuovo. Infatti è fondamentale dormire in queste ore, soprattutto se vogliamo ringiovanire! In questo periodo la pelle deve essere meno esposta agli stress esterni. Si attivano gli agenti riparativi che riparano il DNA danneggiato durante il giorno. Vengono eliminate le scorie e le tossine. Le nuove cellule rimpiazzano le vecchie. L’afflusso di sangue e di  linfa aumenta quindi le cellule ricevono nutrimento per completare le loro azioni. Aumenta la  permeabilità della pelle,vasi sanguigni si dilatano,aumenta l’ossigenazione e la perdita di idratazione.

La sera è il momento giusto per dedicare la massima attenzione alla nostra pelle. Di notte aumenta la permeabilità della pelle quindi tutti i trattamenti notturni vengono assorbiti meglio e funzionano di più. Quindi prima di andare a letto è il momento migliore per applicare trattamenti rigeneranti, nutrienti e anti-age.

Però i cosmetici non bastano. Quando i naturali ritmi circadiani sono disturbati la pelle non riesce a riposare e a rigenerarsi in modo efficace dai danni subiti durante il giorno. Le nuove cellule non vengono prodotte in tempo per sostituire le vecchie e danneggiate, aumentano le quantità di scorie e si accumulano le tossine danno alla pelle un aspetto spento ed invecchiato. Un numero insufficiente di ore di sonno può interferire molto sulla condizione della nostra pelle ed il suo buono stato.

Comprendere i ritmi circadiani della pelle aiuta senz’altro a prevenire l’invecchiamento. Sviluppare una beauty routine  ci permette di  dare e fare quello che serve nel  giusto momento. Abbiamo visto che durante il sonno la nostra pelle lavora in modo molto intensivo. Quindi dobbiamo impegnarci a darle il necessario numero di ore del sonno. Per restare giovani bisogna andare a letto almeno prima di mezzanotte. Forse La Bella Addormentata aveva scoperto il vero segreto della bellezza ovvero il lunghissimo sonno ristoratore.

Link:

www.aamcc.net/skin.html

https://www.chronobiology.com/skin-and-circadian-rhythm-the.

L'orologio biologico: vincere in bellezza

 

Author: Kasia

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*