LA SESSUALITÀ … DAL PUNTO DI VISTA DEL PERINEO… QUESTO SCONOSCIUTO

La sessualità, una buona sessualità, passa attraverso la conoscenza del corpo con cui viverla, eppure ……..c’è una zona del nostro corpo che viene sistematicamente ignorata, misconosciuta, maltrattata, anche se, in questo periodo storico sembra che se ne parli tanto, che tutti i tabù  siano  stati infranti e superati.

L’orgasmo si dichiara e se ne parla.

Anche del parto si parla tanto, come di tutta la violenza ostetrica ad esso connessa.

I ginecologi vedono sempre più spesso vulve depilate, piercing delle piccole labbra, decorazioni della vulva, cerette a triangolo, a farfalla , come se le donne fossero molto preoccupate  del look dei loro organi sessuali.

Nei film e in tv assistiamo a una sovraesposizione di organi genitali.

Sembrerebbe.

Perché in realtà nel mondo medico e nella nostra società definita “evoluta”, vige ancora tanto silenzio e tanta ignoranza riguardo al pavimento pelvico.

Direbbe di sé il perineo….” appartengo a quella categoria di parti del corpo nate un po’ sfortunate. Sono utile e lavoro tanto, ma spesso, per condizionamenti culturali, educazione o altro, non vengo considerato affatto, anche per tempi molto lunghi… a volte è come se non esistessi affatto.

Non è un caso che il nervo preposto alla  sensibilità di  buona parte del perineo e degli organi genitali si chiami “pudendo“, dal latino “ciò di cui si deve avere vergogna”.

E nella vergogna sono chiusi tutti i concetti e gli studi che riguardano bacino e pelvi, addirittura non in tutti i libri di anatomia è descritto nella sua interezza il clitoride, come se fosse un particolare di poca importanza.

E alle donne non si insegna, né nelle scuole, ma neanche nei corsi più specialistici, a conoscere e a prendersi cura di strutture anatomiche fondamentali per il nostro benessere.

Incontinenza urinaria da urgenza e da sforzo, vescica instabile, prolasso dell’utero e della vescica, stipsi, emorroidi, sono tutte patologie che si potrebbero prevenire ed evitare con la giusta conoscenza, togliendo i veli a quello che ormai è un vero problema sociale.

L’incuria nei confronti del pavimento pelvico ci condanna infatti a problemi sessuali, a limitazioni della quotidianità, a sacrificare viaggi e spostamenti….

Perineo, questo sconosciuto….

Perineo è la regione compresa tra vagina e retto…

Perineo è la regione muscolare situata nella parte inferiore del bacino….

Perineo è uno spazio delimitato dalla sinfisi pubica anteriormente, dal coccige posteriormente e  dalle due tuberosità ischiatiche sui lati….

Perineo è carico di vissuti emozionali, di reazioni istintive……

Quello che non sappiamo è che parte del benessere degli organi pelvici è legata alla nostra capacità di “sentirne” le reazioni e di “percepirne” i confini muscolari.

L’aspetto più importante è relativo ad un cambio di prospettiva: sentire il bacino, portarvi il respiro, conoscere i  muscoli, assaporare la lentezza, amare veramente la nostra parte più intima di noi stessi… è alla base di una vita sessuale felice, dove emozioni e sensazioni possano finalmente fare la pace.

Perineo è inoltre la zona dove si concentra la nostra forza vitale, la radice.

Per la filosofia orientale è il 1° chackra, muladhara, il radicamento.

In Medicina omeosinergetica corrisponde al 7° centro energetico, dove l’energia della terra si trasforma in energia vitale.

In una società come la nostra, dove è sempre più diffusa e frequente la sensazione di allarme, si sta sempre più cronicizzando un atteggiamento di difesa e di rigidità emozionale, volta a sentire sempre meno, nel tentativo inane di “non soffrire”, che si traduce nel corpo nell’incapacità di godere dell’altro e con l’altro.

LA SESSUALITÀ ... DAL PUNTO DI VISTA DEL PERINEO... QUESTO SCONOSCIUTOLA SESSUALITÀ ... DAL PUNTO DI VISTA DEL PERINEO... QUESTO SCONOSCIUTO

LA SESSUALITÀ ... DAL PUNTO DI VISTA DEL PERINEO... QUESTO SCONOSCIUTO

Dott.ssa Maria Pia Pandolfo

Medico chirurgo specializzato in ginecologia e ostetricia

Si occupa da tempo di naturalità dell’evento nascita, assistendo parti a casa, in acqua, con modalità lotus, anche per gravidanze successive ad un taglio cesareo (VBAC).

Dopo la laurea in medicina ha continuato i suoi studi specializzandosi in Omeopatia Unicista, Omotossicologia, Omeosinergia, Integrazione Posturale e PNL. L’incontro con la Bioginnastica ha focalizzato l’attenzione su come completare e migliorare il contatto con se stessi.

Da anni si occupa di divulgare questo approcio alla medicina e all’ostetricia collaborando con le figure che si occupano di questo settore.

Visita a Faenza (RA), Ferrara, Basilicagoiano (PR), Roma, Riccione (RN), Omegna (VB) e Palermo. mariapia.pandolfo@tin.it   tel 3389548868

 

 

Author: Manuela Succi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*