Il mal di testa

Il mal di testa è una di quelle condizioni che può cambia la visione che ha della vita la persona che ne soffre.

Il mal di testa può influenzare la vita sociale e lavorativa di chi ne soffre.  Anche i bambini quando sono colpiti da questo disturbo hanno limitazioni nella loro vita. Perdono giorni di scuola e possono avere difficoltà a fare attività sportiva poiché in alcuni casi sentono il bisogno di restare al buio e in silenzio. Secondo una lettura in chiave psicosomatica il mal di testa sembrerebbe mostrare una eccessiva necessità di razionalizzare qualunque situazione.  Anche la paura di non essere in grado di controllare la situazione contingente.

Il mal di testa può manifestarsi in varie forme.

 

Cefalea a grappolo.

La cefalea a  grappolo  ha la caratteristica di ripresentarsi periodicamente seguendo uno schema temporale. Può manifestarsi tutti i giorni alla stessa ora, ogni settimana oppure ogni mese o stagione. Quindi segue uno schema temporale. La cefalea a grappolo è causata da una vasodilatazione dei vasi sanguigni intracranici che premono sulle terminazioni nervose del trigemino provocando il caratteristico dolore lancinante. Il nervo trigemino “regala” una grande sensibilità al viso e alla testa. Si sfrutta questa caratteristica dei recettori sensoriali  presenti sulla faccia quando, per combattere la sonnolenza, si lava il viso con acqua fredda.  La cefalea a grappolo si caratterizza per il dolore localizzato prevalentemente all’occhio o all’area  intorno a questo. Più raramente il dolore interessa altre aree del viso o della testa. La caratteristica di questo dolore è comunque quella di essere molto forte, con la sensazione di essere trafitto da chiodi. La cefalea a grappolo in alcuni casi ha condotto al suicidio. Questo tipo di mal di testa solitamente compare di notte, è sembra sia possa essere correlato a disturbi del ritmo circadiano. Inoltre potrebbe peggiorare o essere scatenato da una eccessiva ingestione di cibi ricchi di istamina.

Emicrania

L’emicrania è il dolore alla testa che colpisce  un solo lato (emi). Si associa a fotofobia  (necessità del buio), fonofobia  (necessità di silenzio) spesso anche nausea e vomito. Per l’emicrania si suppone ci sia una componente ormonale tra le cause e sicuramente c’è familiarità. L’emicrania può presentare l’aura. Cioè, prima di manifestarsi la persona che ne soffre comincia ad avere disturbi visivi (scotomi) come lampi o modifiche del campo visivo.

Cefalea tensiva

La cefalea tensiva si manifesta come dolore su tutta la testa. La sensazione è quella di avere il capo stretto in una morsa. I muscoli di testa e collo sono tesi e doloranti anche al tatto. Normalmente compare di giorno. Questo tipo di mal di testa peggiora in presenza di stress fisici o psicologici, insonnia, depressione. Inoltre posture scorrette e cattiva occlusione dentaria possono peggiorare questa predisposizione.

Il Mal di testa: possibili cure

Il mal di testa di qualunque tipo porta ad una situazione che può essere invalidante. È importante rivolgersi ad un medico esperto per avere una diagnosi corretta. Inoltre questo potrà indirizzare la persona verso il tipo di terapia più  indicata al caso.

Nella cefalea tensiva potrebbe essere indicata la ginnastica posturale. Per l’emicrania sembra avere ottimi risultati l’agopuntura. Mentre per la cefalea a grappolo potrebbe giovare una dieta priva di istamina.

Omeopatia, fitoterapia, fiori di Bach e sali di Schüssler possono essere d’aiuto. In questo articolo cercherò di descrivere qualche rimedio omeopatico utile ad alleviare il mal di testa. Prossimamente vedremo anche le altre discipline naturali. Non dimentichiamo mai che l’omeopatia può essere utile in acuto, ma se si ha la possibilità di fare una cura ben strutturata si potrebbe risolvere definitivamente il problema.

Cedron

Cedron è un farmaco omeopatico ricavato da un albero tropicale. Risulta molto efficace soprattutto nella cefalea a grappolo. Questo rimedio risulta molto utile quando la cefalea si presenta periodicamente con regolarità. Cedron si usa per il dolore che parte dall’occhio si irradia verso le tempie o l’orecchio oppure dietro la testa. Spesso questo dolore appare di notte, ma la caratteristica fondamentale è la regolarità nel tempo. In questi casi si potrebbero prendere 5 granuli di Cedron 9CH mattina e sera, e, siccome questo farmaco richiama la regolarità della sintomatologia, si potrebbe usare poche ore ore prima della comparsa dell’attacco.

Belladonna

Belladonna è uno dei farmaci omeopatici più utilizzati. Nel caso del mal di testa può essere utile sia nell’emicrania che nella cefalea a grappolo. Il mal di testa di Belladonna si manifesta con intolleranza alla luce e ai rumori, occhi rossi, dolore pulsante e congestione cefalica. Spesso questo stato compare in modo improvviso e sembra migliorare legando una fascia attorno alla testa. In questi casi si potrebbe usare Belladonna  alla 9CH, 5 granuli anche ogni 15 minuti durante l’attacco, diradando l’assunzione in base al miglioramento.

Spigelia

Spigelia è una pianta  erbacea che cresce nelle zone caraibiche. Si utilizza soprattutto per le cefalee a grappolo che si manifestano con un fortissimo dolore agli occhi. Si ha la sensazione che questi siano troppo grandi e il movimento oculare peggiora il dolore. Il mal di testa parte dalla nuca, risale sulla testa e si ferma sugli occhi. Il dolore è percepito anche come un bruciore. Il dolore che risponde bene a Spigelia si presenta prevalentemente a sinistra. Potrebbe essere consigliata l’assunzione di spigelia 9CH, 5 granuli anche ogni 15 minuti diminuendo la frequenza di assunzione in base al miglioramento.

Sanguinaria

Sanguinaria canadensis è un papavero dell’America del Nord. Questo farmaco omeopatico è utile nelle cefalee a destra, che insorgono al mattino, peggiorano durante la giornata, e migliorano alla sera. In questi casi il dolore è molto forte, si ricerca il riposo e il buio. Le guance si possono presentare arrossate. In questi casi si potrebbe consigliare l’uso di Sanguinaria 15CH, 5 granuli anche ogni 30 minuti, diradando l’assunzione in base al miglioramento.

Iris versicolor

Iris versiclor è il gladiolo blu. Come farmaco omeopatico risulta molto utile nelle emicranie con nausea e vomito. Questo tipo di emicrania può partire con un segno nero nel campo visivo. In questi casi si potrebbe consigliare l’uso di Iris 15CH, 5 granuli ogni 30 minuti, diradando in base al miglioramento.

Nux vomica

Nux vomica si ricava dai semi della pianta. Si potrebbe quasi definire l’Alka-Seltzer omeopatica! Infatti risulta utile in quelle emicranie che si manifestano dopo eccessi alimentari (o alcoolici). In questi casi il mal di testa è accompagnato anche da disturbi digestivi. in queste condizioni si potrebbe usare Nux vomica 9CH, 5 granuli ogni 15 minuti, diradando in base al miglioramento.

Natrum muriaticum

Natrum muriaticum è il comune sale da cucina. Questo farmaco potrebbe essere utilizzato negli attacchi di emicrania che si presentano durante il ciclo mestruale. Risulta particolarmente utile quando è presente anche anemia. A volte, prima dell’attacco, potrebbe verificarsi un senso di formicolio al naso o al labbro. In questi casi potrebbe essere utile assumere Natrum muriaticum 9CH, 5 granuli per tre volte al giorno nel periodo premestruale.

Gelsemium

Gelsemium è il falso gelsomino. Si utilizza per il mal di testa che parte dalla nuca, con l’interessamento della muscolatura. Questo è il mal di testa che molte persone identificano come “dolore alla cervicale”. Potrebbe essere utile assumere Gelsemium 9Ch anche ogni 15 minuti durante l’attacco e diradando in base al miglioramento.

Naturalmente questi sono solo alcuni dei moltissimi rimedi omeopatici che si possono utilizzare per il mal di testa. Sono forse quelli adatti ai sintomi più comuni. Molti di questi fanno parte di farmaci omeopatici complessi consigliati per emicrania e cefalea.

Il mal di testaScarica articolo in formato PDF
 

Author: Manuela Succi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*