Febbre sulle labbra – Herpes Labialis

Febbre sulle labbra è il nome dell’Herpes Labialis. E’ quella fastidiosa serie di bollicine che appaiono intorno alle labbra. Prima pizzica la pelle, poi appare qualche bolla quindi il labbro si gonfia. A questo punto si fondono fra loro le vescicole, si rompono e appare una bella crosta. Diventa difficile farla guarire perchè è in una zona spesso umida e che si muove sempre per parlare e per mangiare.

Le Cause  della  febbre sulle labbra

La febbre sulle labbra normalmente appare dopo un’influenza oppure quando siamo stanchi e debilitati oppure quando compiamo qualche stravizio alimentare. Purtroppo dopo la prima comparsa, l’episodio si può ripetere. Infatti la febbre sulle labbra è provocata da un virus che va ad abitare all’interno di un nervo. Resta all’interno di questo anche per molto tempo. Poi, appena, il fisico si indebolisce per un qualunque motivo, eccolo che riappare in superficie.

Quindi cerchiamo insieme di trovare una cura naturale per questo piccolo ma molto antipatico disturbo.

Fitoterapia

Ogni volta che le nostre difese si abbassano lasciano una finestra aperta all’apparire della febbre sulle labbra. Quindi sarebbe bene rinforzarle con l’utilizzo di fitoterapici come l’Echinacea (ne ho parlato in maniera più approfondita nell’articolo: prevenzione malattie invernali). In caso di malattia prolungata possiamo prenderla preventivamente 30 gocce di tintura madre per 3 volte al giorno, oppure in capsule seguendo le indicazioni del produttore. Oppure se ci troviamo già con una bella fioritura di herpes sul labbro ne prendiamo la stessa quantità per tutta la durata della malattia e continueremo almeno per altre due settimane.

Inoltre questo tipo di sfogo può essere dovuto anche a quello che la medicina tradizionale cinese chiama “pieno di fegato”. Quindi è buona norma, soprattutto se queste manifestazioni sono ricorrenti o si presentano soprattutto dopo stravizi alimentari, andare a depurare il fegato Come abbiamo già detto, per fare questo possiamo usare fitoterapici come Cardo, Carciofo, Tarassaco, Crisantello.

Omeopatia

Per quanto riguarda l’omeopatia possiamo trovare rimedi molto utili che possono accompagnare il decorso della nostra febbre sulle labbra facilitandone la guarigione.

Apis mellifica

Apis si prende non appena sentiamo prurito sulle labbra e ci accorgiamo che una zona si sta gonfiando. Il consiglio sarebbe quello di prenderne 5 granuli alla 15CH ogni ora. Molte volte questo semplice accorgimento fa regredire la comparsa delle bolle.

Rhus toxicodendron

Rhus toxicodendron è utile quando appaiono le prime bollicine, che danno anche la sensazione di puntura di spillo. Anche in questo caso il consiglio sarebbe quello di prenderlo alla 15CH, 5 granuli ogni 2 ore fino a miglioramento dei sintomi o al passaggio alla fase successiva.

Cantharis

Cantharis si utilizza se le bollicine si trasformano in una vescica più grossa, ripiena di liquido. In questo caso si potrebbe usare Cantharis  alla 15CH 5 granuli per 3-4 volte al giorno.

Mezereum

Mezereum chiude la sequela dei rimedi per la lesione poichè serve quando si è formata la crosta ma è giallastra e da sotto fuoriesce liquido giallastro. la lesione brucia e prude. Il consiglio in questi casi è quello di usare Mezereum 15CH 5 granuli per 3 volte al giorno.

Echinacea

Echinacea in diluizione omeopatica è utilissima per chiudere le ferite e per prevenire infezioni opportuniste che a volte vanno ad abitare sopra la lesione lasciata dall ‘Herpes.

In questo caso potremmo prendere una basa diluizione, tipo 5CH, 5 granuli per 3 volte al giorno per velocizzare la chiusura della ferita.

Anas barbarie

Anas barbarie 200K  è un rimedio che stimola le difese immunitarie a tutto tondo quindi possiamo usarlo anche in caso di herpes. Per prevenzione 1 dose alla settimana, in acuto una dose mattina e sera per 3 giorni.

Naturalmente se l’Herpes si presenta molto spesso è bene rivolgerso al medico per farsi fare una valutazione più corretta sullo stato di salute di base.

Pomate

Naturalmente è opportuno anche mettere qualche pomata sulla febbre sulle labbra. Le pomate più efficaci contengono Calendula ed Iperico.

Calendula

Calendula in pomata migliora la cicatrizzazione, ha azione batteriostatica, e migliora la circolazione locale favorendo così la guarigione.

Iperico

Iperico ha una blanda ma costante azione anestetica locale, quindi diminuisce il fastidio dell’Herpes. Ha anche la capacità di migliorare la guarigione della lesione ed è anche antisettico.

Inoltre possiamo usare anche dei fiori di Bach localmente per diminuire il fastidio ed il tormento.

In questo caso possiamo preparare in casa il nostro rimedio utilizzando un gel base, una crema o un olio. Nella base che abbiamo scelto metteremo una decina di gocce di Vervain e Agrimony.

Vervain, la verbena, è il fiore che localmente si utilizza per le manifestazioni improvvise e infiammate.

Agrimony, agrimonia, invece si usa per attenuare la sensazione di tormento che accompagna fin dall’eruzione la febbre sulle labbra.

Se l’articolo ti è stato utile condividilo con i tuoi amici, potrebbe essere utile anche a loro.

 

Author: Manuela Succi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*