Artrosi e alimentazione naturale sono profondamente legate. Per chiarire meglio il concetto ho deciso di chiedere un parere a Monica Zaccari, naturopata nutrizionista.

L’artrosi è una malattia degenerativa dovuta al logoramento o alla lesione della cartilagine di un articolazione. La cartilagine rende levigata la  superficie ossea , agevolando i movimenti senza produrre dolore, quando essa viene danneggiata o consumata con il tempo, le ossa sfregano l’una contro l’altra causando dolore e rigidità. L’artrosi  può colpire diverse articolazioni, ma spesso coinvolge l’intero organismo . Le persone affette da artrosi dovrebbero impostare la loro alimentazione riducendo molto gli alimenti raffinati e trattati, i grassi saturi animali , lo zucchero ed il sale, aumentando la quantità di cereali integrali , frutta e verdure fresche . Una alimentazione corretta , che elimini le eventuali intolleranze alimentari spesso presenti nelle artriti di tipo immunologico, migliora l’efficienza del sistema immunitario e fornisce al corpo una  energia superiore per combattere l’artrosi.

Cosa peggiora l’artrosi?

Cosa peggiora l’artrosi dal punto di vista alimentare e di abitudini il sovrappeso e l’obesità aumentano il rischio di artrosi  poichè aumentano il sovraccarico sulle articolazioni.  Le allergie e le intolleranze alimentari possono contribuire all’insorgenza di artrite reumatoide e a peggiorarne i sintomi . Individuare gli alimenti responsabili attraverso appropriati test è essenziale. Gli alimenti più comunemente coinvolti sono: latticini , uova, cereali e in taluni casi anche la soia. La riduzione di questi alimenti , secondo schemi dietetici precisi , uniti ad un corretto  programma di educazione alimentare , attenua moltissimi sintomi e permette il recupero di funzionalità e movimento a volte molto significativo.

Cosa migliora l’artrosi?

Cosa migliora l’artrosi dal punto di vista alimentare. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’olio di semi di lino  può essere molto utile nella cura dell’artrosi. Anche salmone, acciughe, sgombri e sardine, contengono grassi polinsaturi , definiti acidi grassi omega-3  che hanno un’azione antinfiammatoria sulle articolazioni . Le persone affette da artrosi dovrebbero includere nella loro dieta , pesce grasso fresco, almeno 3 volte alla settimana . I miglioramenti si osservano dopo due o tre mesi . Il consumo di olio di pesce o oli vegetali di semi di lino o di enotera  uniti al consumo regolare di pesci grassi, può portare alla riduzione, naturalmente  sotto controllo medico , dell’assunzione di farmaci anti infiammatori , e di conseguenza  alla riduzione del rischio di effetti collaterali. Questi miglioramenti alimentari possono addirittura portare alla sospensione dell’utilizzo del farmaco di sintesi oppure al suo utilizzo solo a cicli.  I vegetariani possono assumere acidi grassi omega 3 inserendo nella loro dieta olio vegetali di semi di lino o enotera ed alimenti quali soia o tofu. Numerose ricerche hanno messo in evidenza, che una dieta vegetariana contribuisce ad alleviare i sintomi dell’artrosi , sempre che non sussistano intolleranze alimentari, come ad esempio quella alla soia.

Artrosi e alimentazione naturale

Artrosi e alimentazione naturale vediamo insieme quali alimenti possono essere utili in caso di artrosi.

Sono alimenti utili salmone o altri pesci grassi perché  forniscono gli acidi grassi omega.3. Dovrebbero essere consumati almeno 3 volte alla settimana

Gli ortaggi forniscono beta-carotene , acido folico, ferro e vitamina C. È buona abitudine mangiarli crudi oppure cotti a basse temperature e con cotture brevi per preservare le proprietà. Fra questi si evidenziano i broccoli: sono ricchi di betacarotene , vitamina C, acido folico e potassio. Le  carote sono un’ottima fonte di betacarotene e anche in questo caso meglio crude.

La frutta fornisce potassio, fibre e vitamina C. Sarebbe consigliabile consumarla due volte al giorno.

Vi invito a provare questa ricetta, semplice, facile e gustosa, ma con indirizzo antinfiammatorio.

Ricetta

Vellutata di carota con cardamomo per 4 persone

Ingredienti:

300gr di patate a pasta gialla,

300gr di carote viola

1 cipolla bianca 50gr

2 cucchiai di olio di oliva extravergine

5g di sale

5g di pepe  

5g di cardamomo

 1 tazza di brodo vegetale

Esecuzione

Cuocere al vapore le verdure e frullare al mixer. Fare un trito con la cipolla e metterla in un tegame antiaderente con  l’olio di oliva  e rosolare. Aggiungere la tazza di brodo vegetale e cuocere per 10 minuti.

 

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi