Allergia ai pollini è una parola molto comune nella stagione primaverile.

 

In questa stagione infatti molte piante fioriscono  quindi la quantità di pollini nell’aria è molto alta.E gli allergici ai pollini manifestano molti fastidiosi sintomi.Inoltre ci sono persone che hanno questi disturbi tutto l’anno poichè sono allergici a polveri o peli di animali.

Sintomi dell’ allergia ai pollini

I sintomi dell’allergia sono molti.  Possono essere coinvolte le vie respiratorie quindi bronchi e naso, gli occhi e la pelle. Tutti i sintomi dell’allergia sono paradossalmente una giusta risposta del corpo di fronte ad un pericolo. Infatti nell’allergia viene attivato il sistema immunitario che riconosce come nemico una sostanza che tale non è. Quindi si attiva tutto il sistema di difesa. Il naso si chiude, cola, prude e starnutisce. I bronchi possono irritarsi, si può scatenare tosse o crisi asmatiche. Anche la pelle in questi casi si irrita, diventa rossa brucia e prude. La cute maggiormente interessata a questo fenomeno è quella attorno agli occhi e al naso. La gola può essere irritata e bruciare. Questi fenomeni hanno lo scopo di allontanare la sostanza erroneamente vista come pericolosa, dal corpo. Inoltre tutto il sistema linfatico si attiva e aumenta la produzione di linfa per “ripulire” l’organismo. Ad esempio lo scolo nasale da allergia avviene perchè la maggior produzione di muco serve ad accompagnare fuori dal corpo le sostanze ritenute tossiche.

Questi sintomi, per fortuna, non si manifestano tutti insieme. Molte persone ne hanno solo alcuni. Naturalmente al manifestarsi dei sintomi è sempre opportuno farsi visitare da un medico e seguire le sue indicazioni.

Prevenzione dell’allergia ai pollini

La prevenzione è possibile utilizzando farmaci omeopatici e prodotti fitoterapici e maggiore attenzione all’ambiente.

Infatti è importante anche gestire bene l’ambiente in cui si vive. Tappeti, moquette, tende lunghe ecc, trattengono maggiormente le polveri. Quindi, qualunque sia l’allergene che scatena i sintomi, questi complementi d’arredo lo trattengono e lo “ripropongono”. Inoltre, se abbiamo fatto una passeggiata in campagna e siamo allergici ai pollini, è buona norma fare una doccia al ritorno e non lasciare i vestiti utilizzati in camera da letto.

Se si soffre di allergia ai pollini si può cominciare un paio di mesi prima della presunta fioritura ad assumere il polline omeopatizzato. In questo caso si sfrutta la peculiarità dell’omeopatia. Si prendere la sostanza che crea disturbo, si diluisce molto e si dinamizza (scuoterla secondo un preciso schema) così diventa un “antidoto” ai disturbi. Esempio: se sono allergico al polline di cipresso assumerò Polline di cipresso 30CH.

Questa desensibilizzazione si fa partendo circa uno-due mesi prima della fioritura e assumendo 5 granuli di polline o mix di pollini alla diluizione 30CH per due volte alla settimana. Durante la fioritura invece questo prodotto andrebbe utilizzato 5 granuli tutte le mattine. Ci sono molti prodotti in commercio che contengono mix di pollini perchè difficilmente si è allergici ad un solo tipo. Il consiglio è quello di scegliere quello più adatto al vostro caso a seconda del contenuto.

Molto efficace ed anche molto conosciuto è il Ribes Nigrum macerato glicerico. Si prepara dalla macerazione delle gemme fresche della pianta. Da alcuni autori è anche indicato come “perla della gemmoterapia”. Questo gemmoderivato ha una forte azione antinfiammatoria e antiallergica poichè stimola la parte corticale delle ghiandole surrenali a produrre cortisolo. Quindi avremo l’effetto benefico del cortisone senza averne gli effetti collaterali. I suoi utilizzi sono molteplici. In questo caso ci occuperemo solo del suo uso come preventivo nelle allergia ai pollini stagionale. A questo scopo il consiglio è quello di usarne 50 gocce al mattino a digiuno  un mese prima della presunta fioritura. Durante il periodo del polline si può aumentare la dose mattutina oppure assumerne un’altra entro le 15 del pomeriggio. E’ necessario rispettare questi orari perchè la ghiandola su cui agisce dopo questa ora va in riposo quindi l’assunzione serale potrebbe essere poco efficace.

La prevenzione si completa anche utilizzando l’oligoelemento manganese. Secondo gli studi del medico francese Menetrier le persone allergiche trovano giovamento nell’assunzione di Manganese oligoelemento. Questa sostanza diminuisce l’ipereattività tipica dell’allergico. In questo caso andrebbe assunta una fiala di manganese al mattino a digiuno per tre mattine alla settimana dal mese precedente alla fioritura.

Trattamento dell’allergia

Come abbiamo visto anche gli stessi farmaci naturali che servono alla prevenzione dell’allergia possono essere usati durante il manifestarsi di questa. Ci sono comunque alcuni farmaci omeopatici che hanno un’azione specifica sui sintomi.

Allium cepa

Allergia ai pollini sintomi e rimedi omeopatici

Allium cepa è la cipolla. E’ utilizzato quando l’allergia si manifesta con una raffica di starnuti, scolo nasale che brucia, irrita il naso e il labbro. Inoltre è presente anche una lacrimazione abbondante ma che non irrita la pelle attorno agli occhi. Tutti questi sintomi peggiorano in una stanza calda ma possono migliorare all’aperto (eccetto quando si incontrano nuovamente i pollini) Se i sintomi sono questi si potrebbe prendere Allium cepa 9CH 5 granuli per 3 volte al giorno.

Euphrasia

Allergia ai pollini sintomi e rimedi omeopatici

Euphrasia è una pianta largamente utilizzata per le congiuntiviti. Infatti i sintomi allergici che rispondono bene a questo farmaco sono lacrimazione abbondante ed irritante. Quindi palpebre gonfie che bruciano. Naso che cola, ma la secrezione non brucia e non irrita. In questi casi potrebbe essere opportuno assumere 5 granuli di Euphrasia 9CH per 3 volte al giorno.

Nux vomica

Allergia ai pollini sintomi e rimedi omeopatici

Nux vomica è il rimedio della serie di starnuti che accompagnano il risveglio di alcune persone che soffroni di allergia ai pollini. La persona che trova giovamento con Nux vomica è anche quella ipersensibile all’odore dei fiori. A questa donna non regalate mai la mimosa per l’8 marzo: potrebbe essere la fine della relazione! Con queste caratteristiche si potrebbe consigliare Nux vomica 15CH, 5 granuli 2 volte al giorno.

Sabadilla

Sabadilla è il rimedio per il prurito intenso al palato. Chi non ha mai sofferto di allergia ai pollini può trovare questa indicazione strana. Gli allergici invece sanno che quando questo capita si avrebbe voglia di scorticare con le unghie la volta palatina! Se è presente questo sintomo si potrebbe usare alla 9CH, 3 granuli per 3 volte al giorno.

Arundo

Arundo è la canna comune. Si utilizza quando un allergico ha un raffreddore spasmodico con un intenso prurito ai condotti uditivi. Qualora sia presente questa manifestazione si potrebbe prendere Arundo alla 5CH per 3-4 volte al giorno.

Apis 

Apis è un grande farmaco di allergia quando questa si manifesta con la cute arrossata, gonfia in pomfi, che prude e che migliora mettendo qualcosa di fresco. Si possono avere palpebre gonfie con queste caratteristiche o chiazze cutanee. in questi casi sarebbe consigliabile assumere apis 15CH per 3-5 volte al giorno, fino a quando questo tipo di manifestazione scompare.

Histaminum

Allergia ai pollini sintomi e rimedi omeopatici

Exhausted emoticon

Histaminum è un vero e proprio antistaminico omeopatico. E’ infatti istamina omeopatizzata. Possiamo utilizzare anche Poumon histamine che contiene, naturalmente sempre omeopatizzati, molti altri mediatori dell’allergia. Si può utilizzare quindi tutte le volte che abbiamo rinite ma anche asma allergico. Il consiglio sarebbe quello di assumere Histaminum o Poumon histamine (se è forte la componente asmatica) alla 30CH, 5 granuli tutte le sere. Oppure durante una crisi acuta 5 granuli fino a sei volte al giorno.

Qualora si presenti anche tosse secca come sintomo allergico possiamo usare i rimedi tipici della tosse secca

 

 

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi