I migliori rimedi omeopatici per l’acne

This post is also available in: enEnglish (Inglese)

I migliori rimedi omeopatici per l’acne mostrano la loro efficacia curando dall’interno. Infatti quasi sempre ricevo la richiesta di una “crema miracolosa per l’acne”. Ma l’omeopatia è in grado correggere gli squilibri interni che ne sono la causa.

Cause dell’acne

L’acne è caratterizzata dalla presenza di brufoli o punti neri sul viso o sul tronco. Queste sono le zone dove la concentrazione di ghiandole sebacee è maggiore.

Infatti è proprio a causa della crescita di queste ghiandole che avviene sotto la spinta di determinati ormoni che viene prodotto un  eccesso di sebo. da parte della pelle. Questa sostanza insieme alle cellule morte che dovrebbero staccarsi dalla nostra pelle, chiudono i pori. Quindi questi si rigonfiano. E, sopra a tutta questa montagnola, ci vanno a vivere alcuni batteri che banchettano con queste sostanze e formano il pus.

L’acne è tipica dell’adolescenza (12-25 anni). In questo periodo infatti si hanno le maggiori rivoluzioni ormonali. Aumenta la produzione di androgeni e, per le ragazze, anche altri ormoni. Tutto questo trasforma i nostri dolcissimi bambini in esseri polemici e brufolosi!La proposta di utilizzare i migliori rimedi omeopatici per l’acne nasce dalla consapevolezza che questo disturbo ha un grosso impatto emotivo per chi ne soffre. L’adolescenza è un periodo in cui si è alla ricerca della propria identità. Avere il viso cosparso di brufoli non aiuta certo l’autostima!

Fattori scatenanti

Stress, cosmetici sbagliati, (olii vegetali per il viso) alimentazione, cambiamenti ormonali, farmaci possono peggiorare l’acne. Si è visto che c’è anche una certa componente ereditaria che può influenzare la comparsa di questo problema.

Per quanto riguarda l’alimentazione il consiglio è quello di evitare “cibo spazzatura”. Sarebbe opportuno avere un’alimentazione ricca di frutta e verdure  fresche. E sarebbe consigliato anche bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Avere una dieta antinfiammatoria significa anche utilizzare cibo a basso indice glicemico. Quindi sarebbe bene non eccedere con gli zuccheri, pane, pasta e pizza.  Non stupitevi però se queste semplici e facili indicazioni non vengono seguite dai ragazzi. Questo è anche il periodo della fame da lupi e del cibo da strada condiviso con gli amici. Ancora una volta vediamo quanto possa essere importante avvalersi dei migliori rimedi omeopatici per l’acne!

Lo stress e la mancanza di sonno possono scatenare acne anche in persone adulte. In questa situazione aumenta la produzione di cortisolo, un ormone che serve a “resistere”. però anche questo provoca un aumento di produzione di sebo, quindi brufoli.

Anche gli adulti comunque possono trovarsi con questi problemi. Infatti squilibri ormonali e farmaci (soprattutto alcuni chemioterapici) possono provocare l’acne.

In questo articolo cercherò di illustrare in modo semplice i migliori rimedi omeopatici per l’acne. Non dimentichiamoci però che possono esserci di aiuto anche i fermenti lattici e gli omega 3 e la fitoterapia con i drenanti del fegato e della pelle. di questo parleremo in un altro articolo quando tratteremo i migliori rimedi fitoterapici e nutrizionali per l’acne.

Ecco i migliori rimedi omeopatici per l’acne

Psorinum

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Psorinum è uno dei farmaci principali per il trattamento dell’acne. Indicato per tutti i tipi di acne. E’ utilizzato  anche come “ultima spiaggia” cioè quando altri rimedi,anche se ben prescritti, non hanno avuto effetto. Il suo utilizzo risulta efficace anche per ridurre la produzione di sebo che si manifesta in alcune zone cutanee. Se notiamo che i brufoli aumentano quando mangiamo “schifezze” Psorinum fa al caso nostro. E anche se notiamo che lo stato della nostra pelle peggiora in inverno, con il freddo. Psorinum è un farmaco che ha moltissimi modi di essere utilizzato a seconda della manifestazione del problema. Io qui vi consiglio di prenderne 5 granuli alla 15CH tutti i giorni, per poi alternare le giornate in base al miglioramento.

Calcarea sulphurica

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Calcarea sulphurica è uno dei migliori rimedi omeopatici per l’acne con pus giallo. E’ utile quando l’acne si manifesta con brufoli grossi, pieni di pus. Calcarea sulphurica ha la caratteristica di agire in modo diverso a seconda della diluizione. le alte diluizioni (15-30CH) fanno regredire il brufolo, mentre le basse (5-7CH) favoriscono la fuoriuscita del pus.

Hepar sulfur

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Hepar sulfur ha un azione simile a quella di Calcarea sulfurica. Ma si usa quando il brufolo oltre ad essere grosso e giallo , fa anche molto male.  Potremmo anche usarlo come rimedio di emergenza quando un odioso enorme brufolo deturpa il nostro viso proprio alla vigilia di un impegno importante. In questo caso prendendolo alla 5CH, 5 granuli ogni 3 ore possiamo favorire la fuoriscita del pus e quindi la guarigione della lesione in tempi brevi. Come cura per periodi lunghi il consiglio è quello di usare 5 granuli due volte al giorno alla 15CH.

Kali Bromatum

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Kalium bromatum è il farmaco che tratta l’acne di viso, torace e schiena. In questo caso non osserviamo solo brufoli gialli, ma anche acne con brufoli rossi, o bianchi, cioè non infiammati ma solo in rilievo. E’ efficace anche nelle cicatrici. Inoltre ritroviamo in questo farmaco anche delle azioni sull’ansia che si manifesta in molti adolescenti. Questo che è uno dei migliori rimedi omeopatici per l’acne potrebbe essere usato alla 9CH, 5 granuli tre volte al giorno.

Natrum muriaticum

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Natrum muriaticum è il farmaco adatto all’acne comedonica della fronte. Cioè si usa quando ci sono molti punti neri o bianchi (cioè pori ostruiti, in rilievo che però non hanno l’apertura sulla pelle). Spesso si manifesta in questo modo in adolescenti pallidi e anemici e un po’ tristi. Natrum muriaticum, essendo un farmaco omeopatico si prende cura di tutti questi aspetti, non solo della pelle! Il consiglio è quello di usarlo alla 15CH una volta al giorno.

Antimonium tartaricum

Antimonium tartaricum trova la sua utilità nell’acne pustolosa o nelle cicatrici lasciate da questa. Queste cicatrici possono essere violacee. Potreste usare questo farmaco alla 15CH, 5 granuli due volte al giorno.

Silicea

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Silicea è un farmaco usato in qualunque ambito in cui ci siano delle suppurazioni croniche. Quindi direi che è doveroso usarlo nell’acne. Rispondono molto bene all’uso di Silica le forme di acne localizzata sulla fronte. Soprattutto se questi brufoli si trovano su una fronte che suda molto. Il consiglio d’uso è 5 granuli alla 15CH pertre volte al giorno.

Bovista

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Bovista è il farmaco omeopatico per l’acne che si manifesta con rigonfiamenti dolorosi e peggiora con l’utilizzo di prodotti molto occlusivi per il make-up. Ricapitolando: ho una brutta acne sulle guance, mi metto un grosso strato di fondotinta per nasconderla, e i brufoli peggiorano! Per interrompere questo circolo vizioso potrei assumere 5 granuli di Bovista alla 7CH per tre volte al giorno.

Pulsatilla

I migliori rimedi omeopatici per l’acne

Pulsatilla è il farmaco d’elezione per un acne che si manifesta in una ragazza all’inizio della pubertà. I brufoli possono manifestarsi parallelamente alle irregolarità mestruali. In questo caso si potrebbe consigliare Pulsatilla alla 15CH, cinque granuli per due volte al giorno.

Se l’articolo ti è stato utile condividilo con i tuoi amici, potrebbe essere utile anche a loro.

 

Author: Manuela Succi

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*